Comunicato stampa

Imprese e Riforma del lavoro: a Roma presentate alle aziende tutte le novità

Grande adesione all’evento del 29 gennaio organizzato da Zucchetti in collaborazione con i business partner Progress Group e Terasoft. All’ordine del giorno “jobs act” e “certificazione unica 2015”.


In oltre 80 hanno partecipato a “Imprese e Lavoro”, l’evento formativo tenutosi lo scorso 29 gennaio 2015 presso Villa Eur a Roma. Una giornata che Zucchetti insieme a Progress Group e a Terasoft, partner di riferimento della regione Lazio, ha voluto dedicare alle aziende interessate alle ultime novità normative introdotte dal Governo in ambito dichiarazione dei redditi e riforma del lavoro.

La spiegazione della grande adesione all’incontro formativo è da ricercare nei temi in discussione, di grandissima attualità e rilevanza per le imprese; argomenti che il 1° Gruppo Italiano del software ha voluto venissero presentati da tre relatori di rilievo come il Dr. Giuseppe Maccarone, Consulente del Lavoro di Roma e pubblicista de “Il Sole 24 ore”, l’ Avvocato Paolo de Berardinis dello Studio Legale de Berardinis & Mozzi presente a Roma, Milano e Napoli e il Dr. Stefano Viselli, HR Manager presso Progress Group.

Diversi i punti all’ordine del giorno affrontati, in particolare:
  • Studio e analisi della nuova Certificazione Unica e confronto con il precedente modello CUD
  • I licenziamenti individuali dopo il Jobs Act
  • Il bonus di 80 introdotto in via definitiva dalla Legge di Stabilità
  • Monetizzazione del T.F.R.
  • Esonero contributivo per nuove assunzioni a tempo indeterminato
  • Riduzione del cuneo fiscale

La sensibilità e preparazione di Zucchetti
, all’ennesimo appuntamento formativo sui “temi caldi” Jobs Act e Certificazione Unica, e l’organizzazione della sua rete distributiva, sempre aggiornata sulle nuove regolamentazioni e vicina alle esigenze dei Clienti, si affiancano alla qualità delle soluzioni: i software Zucchetti permettono ad Aziende, Professionisti e Associazioni di Categoria di essere in regola con quanto previsto dalle normative e di gestire ad esempio la Certificazione Unica per i soggetti percettori di redditi dipendenti, sia per i lavoratori autonomi.


Condividi il comunicato