Comunicato stampa

Anche Mino Zucchetti tra i vincitori del Premio Rosa Camuna 2015

Al fondatore dell’omonimo Gruppo Informatico, Roberto Maroni ha assegnato il riconoscimento destinato alle personalità che si sono distinte nel contribuire allo sviluppo della Regione Lombardia


Il Premio Rosa Camuna è stato istituito dalla Giunta regionale nel 2014 con l’obiettivo di riconoscere pubblicamente l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno delle figure che si sono distinte nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia.

Non poteva così passare inosservata alla Regione Lombardia l’innovazione portata sul mercato IT dal Gruppo Zucchetti che, rappresentato dalla figura del proprio fondatore Domenico Zucchetti, detto Mino, è riuscito nell’impresa di confermarsi per il nono anno di fila come la prima azienda informatica italiana.

Dalla parte di Zucchetti va la continuità e la perseveranza innovativa che la contraddistinguono dal 1978, anno di fondazione. Nel corso del tempo, l’azienda lodigiana non ha mai smesso di innovare, di individuare le prospettive di miglioramento del mercato IT, dando un fondamentale contributo alla sua modernizzazione. Mino Zucchetti è stato l’artefice di tutto ciò, creando da uno studio commercialista un colosso informatico da 358 mln di euro di fatturato, e per questo si è aggiudicato il Premio Rosa Camuna.

La cerimonia di consegna del premio avverrà oggi alle ore 17.00 presso il Teatro del Verme, in occasione della Festa della Lombardia. A consegnare il riconoscimento a Cristina Zucchetti, figlia di Mino e presidente di Zucchetti Group, sarà direttamente il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. Tra i premiati diverse personalità di spicco del mondo politico, culturale e imprenditoriale lombardo tra cui lo chef stellato Davide Oldani, Letizia Moratti, ex-sindaco di Milano, Samantha Cristoforetti, prima donna italiana impegnata in una missione nello spazio e Franco Gussalli Beretta dell’omonima società produttrice di armi.

Di seguito la motivazione che ha determinato l’assegnazione del premio a Mino Zucchetti.
Ha costruito un'azienda, la Zucchetti spa, divenuta motivo di orgoglio per la provincia di Lodi, la Lombardia e l'Italia. Indubbiamente la più importante software house italiana, dà lavoro a 3.000 addetti ed è ormai punto di riferimento per Enti, imprese, società e professionisti.


Condividi il comunicato