Comunicato stampa

Processo Civile Telematico: il Punto d’Accesso Zucchetti è stato certificato dal Ministero della Giustizia

Zucchetti ha predisposto un proprio PDA (pda.fallco.it), certificato dalla Direzione Generale Sistemi Informativi del Ministero della Giustizia, per la consultazione on line dei registri informatizzati di cancelleria (registri SIECIC / SICID / Giudice di Pace / Cassazione)


Nell’ambito del Processo Civile telematico il Punto d’Accesso è l’infrastruttura tecnologica che fornisce ai soggetti abilitati (avvocati, commercialisti, CTU ecc.) i servizi di consultazione e di trasmissione telematica degli atti all’interno del circuito processuale.

Per accedere in via telematica è necessario essere titolari di un certificato di autenticazione, che accerti l’identità dell’utilizzatore del servizio.

Il Punto di Accesso rappresenta un ulteriore servizio a disposizione degli oltre 13.000 curatori fallimentari che hanno scelto di rivolgersi a Zucchetti per la predisposizione degli atti dei propri processi, per l’esperienza che la software house italiana ha acquisito nel campo della gestione delle procedure concorsuali e per le competenze maturate in ambito servizi certificati e conservazione digitale, tanto da aver ottenuto l’accreditamento da parte dell’Agenzia Digitale Italiana.

 “La Direzione Generale Sistemi Informativi del Ministero della Giustizia ha certificato il PDA di Zucchetti – dichiara Vasco Ciresola, amministratore di Zucchetti Software Giuridico, società del gruppo specializzata in soluzioni per la gestione delle procedure fallimentari – per la consultazione on line dei registri informatizzati di cancelleria. Mi riferisco in particolare al SIECIC, il Sistema Informativo per le Esecuzioni Civili Individuali e Concorsuali, e al SICID, il Sistema Informativo Contenzioso Civile Distrettuale.

Il nostro PDA, denominato pda.fallco.it, consente l’accesso ai documenti processuali mediante la cosiddetta autenticazione ‘forte’, ossia inserendo il proprio apparato di firma digitale.

Il soggetto autorizzato può così consultare le procedure di sua pertinenza ed effettuarne il download. Tra l’altro, il sistema segnala automaticamente sia tutti i nuovi documenti rinvenuti rispetto al download precedente, sia tutte le date udienza che sono state rinvenute nel fascicolo.

La certificazione del Punto di accesso al processo civile telematico si aggiunge a quella del servizio di conservazione digitale e della iscrizione al registro delle certification authority: tutto ciò permette a Zucchetti di fornire ai propri clienti servizi caratterizzati dal più elevato standard di qualità”.


Condividi il comunicato