Case history

Sapio

Aria di futuro grazie alla digitalizzazione

  • Addetti
    2.400
  • Fatturato
    800 Mln
  • Settore
    Chimica e sanità
  • Sito Web
    www.sapio.it

Profilo cliente

Il Gruppo Sapio, fondato nel 1922 con sede a Monza, opera nel settore dei gas industriali, medicinali e nell’assistenza domiciliare su tutto il territorio nazionale, in Francia, Germania, Spagna, Slovenia e Turchia.

Con un fatturato di oltre 800 milioni di euro (2022) e 2400 dipendenti, Sapio produce, sviluppa e commercializza gas, tecnologie innovative e servizi integrati che trovano applicazione in ogni settore produttivo, dall’agroalimentare all’ambiente ed energia, dal chimico-farmaceutico all’elettronico, dal meccanico e metallurgico al vetro e cemento.
Nel campo della sanità, Sapio Life affianca le strutture sanitarie nella fornitura di gas medicinali e dispositivi medici per ossigenoterapia, ventiloterapia, nutrizione artificiale, telemonitoraggio, medicina del sonno, emodialisi domiciliare assistita, medicazioni avanzate, relativi servizi domiciliari e crioterapia; attraverso Life Cure si occupa di assistenza domiciliare integrata e cure palliative.
Sapio è inoltre presente nel settore delle biotecnologie con un centro di risorse biologiche per la conservazione dei campioni e l’erogazione di servizi di laboratorio e di sequenziamento del DNA a Istituti di ricerca pubblici e privati (ospedali, università, cliniche), aziende biotech e farmaceutiche.

Lo sviluppo sostenibile è un pilastro fondamentale di ogni attività, processo e relazione dell’impresa: per Sapio sostenibilità non significa solo tutelare le risorse naturali attraverso il costante miglioramento dell’impatto ambientale, ma è anche una strategia di sviluppo mirata alla maggior sostenibilità delle aziende-clienti.

Sapio aveva un duplice obiettivo: migliorare l’esperienza del trasfertista nella compilazione della nota spese e avere un software che fosse in grado di raccogliere tutte le spese di viaggio sostenute dai propri collaboratori.

Le spese di viaggio erano infatti costituite dalle spese di trasferta pagate dal dipendente in contante o con carta di credito aziendale ma anche, e soprattutto, dalle spese per i servizi viaggio acquistate tramite agenzia di viaggio, pagate con carta di credito virtuale, e dalle spese di carburante pagate con carte carburante e telepass.

Inoltre, la vocazione alla sostenibilità e al rispetto per l’ambiente unita alla costante ricerca di una crescente qualità della vita delle persone, hanno posto Sapio alla ricerca di soluzioni paperless.

Per gestire le trasferte e le note spese Sapio ha scelto il software ZTravel Zucchetti. Il progetto è stato realizzato da Zucchetti con il supporto Direzione Sistemi Informativi, Direzione HR e Direzione Amministrazione Finanza e Controllo. Le soluzioni adottate, all’insegna della costante digitalizzazione dell’azienda, hanno realizzato un nuovo modo di vivere l’azienda da parte dei collaboratori consentendo al contempo un significativo risparmio di tempo e una proficua ottimizzazione dei costi.

Il processo infatti è completamente digitale in tutte le fasi, sia nella gestione delle spese di trasferta che nelle attività di back office. La rendicontazione delle spese è ottimizzata anche grazie all’utilizzo dell’App mobile, che permette al trasfertista di fotografare e inviare i giustificativi quando è ancora in viaggio, grazie all’importazione dei titoli di viaggio emessi dalla travel agency e alla totale integrazione con i più diffusi sistemi di pagamento elettronico aziendale.
Inoltre, l’integrazione con i sistemi di conservazione digitale dei documenti, ha permesso di ottenere la completa dematerializzazione del processo.

Sapio si avvaleva già precedentemente di un partner per il controllo delle note spese. Una volta avviato il progetto, ha deciso di affidarsi a Zucchetti anche per questo ambito così da poter sfruttare al meglio la sinergia che può crearsi tra il produttore del software e gli operatori del servizio di controllo delle note spese, per migliorare i processi o apportare modifiche alla parametrizzazione della soluzione. L’affidamento del servizio di controllo delle note spese in outsourcing ha permesso di liberare risorse interne da attività non core, disporre di risorse specializzate sul processo e ottenere la garanzia di continuità del servizio.

Risponde Carlo Raise - Chief Human Resources

“La soluzione è apparsa da subito adatta a raccogliere le spese pagate dal dipendente o dall’azienda e a organizzarle in modo da avere un unico punto dove guardare per sapere quanto spendevamo e quindi dove avremmo dovuto intervenire per risparmiare.
Abbiamo scelto come servizio in outsourcing Zucchetti perché il team completamente Zucchetti, sito in Italia, è ferrato sulla normativa italiana, sul processo del business travel e sull’applicativo”.