News

Tra Web e Retail, il turista che non ti aspetti

Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo, i trend per il 2020 e il parere di Zucchetti

Il settore del turismo è in costante crescita. Stando a quanto risulta dal TRIP (il modello di previsione dei flussi turistici internazionali elaborato da Ciset-Ca’ Foscari) in Italia nel 2020 il turismo registrerà una crescita del 3,1% rispetto allo scorso anno, con un numero stimato attorno ai 74 milioni di arrivi. Lo stesso varrà per il turismo interazionale per il quale si prevede un incremento del 3,5% rispetto al 2019, ossia un totale di circa 1,5 miliardi di arrivi.

In questo scenario un approfondimento rispetto all’utilizzo degli strumenti digitali nell’organizzazione dei viaggi si rende a dir poco necessaria. Il settore del turismo sta infatti diventando sempre più tecnologico e il paradigma della digital transformation, che ha dominato già per tutto il 2019 rimodellando e trasformando sistemi industriali e produzione economica, sta interessando ora più che mai anche il mondo dei viaggi.

A questa tematica è dedicata la ricerca “Tra Web e Retail, il turista che non ti aspetti” condotta dall’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo e discussa, presso il Politecnico di Milano. Un lungo approfondimento volto a chiarire cosa cerchino i turisti internazionali da un viaggio in Italia, come si comportino i turisti italiani nell’organizzazione dei propri viaggi e quanto l’età dei turisti e la complessità dei viaggi impattino sul ricorso all'utilizzo di strumenti digitali nell'organizzazione degli spostamenti.

Come leader italiano nelle soluzioni software dedicate alle agenzie viaggio e ai tour operator nonché alla gestione efficiente di hotel e catene alberghiere Zucchetti ha preso parte alla discussione per chiarire il punto di vista di una software house in merito al modo in cui la filiera turistica dei viaggi sta affrontando la sfida dell’innovazione, digitale e umana. Marco Montagni, responsabile commerciale e di prodotto di Zucchetti Systema (società del Gruppo Zucchetti), ha offerto una panoramica su quanto fatto finora in termini di innovazione tecnologica e su quanto ancora può essere fatto per migliorare, certo del fatto che un partner tecnologico come Zucchetti possa, in questo processo, fare la differenza.

Condividi la News