News

Zucchetti al fianco del settore turistico-ricettivo

La tecnologia a supporto della gestione delle emergenze

Stando a quanto affermato da IlSole24 ORE in un articolo di mercoledì 18 marzo, la progressiva ripresa del turismo interno richiederà almeno 90-120 giorni, nel frattempo il Legislatore nazionale ha previsto specifiche disposizioni di aiuto alle imprese e ai soggetti privati; in particolare, il decreto “Cura Italia” contiene specifiche disposizioni - D.L. n. 9/2020, articolo 8, primo comma - riguardanti il settore turistico-ricettivo.

Anche per le imprese di questo settore sono infatti state previste misure atte a limitare i danni provocati dall’emergenza Coronavirus. Nella fattispecie si è reso possibile, per agenzie di viaggio e turismo, tour operator e alberghi rimborsare il cliente – che già aveva effettuato la propria prenotazione – anche per mezzo di voucher di importo pari alla somma versata e da utilizzare entro un anno dal rilascio.

Questo permetterà agli operatori del settore di non dover restituire ingenti cifre di denaro in tempi brevi, aprendo la strada a una ripresa futura.

In questo contesto è bene sottolineare che esistono software, appositamente pensati per il managing di alberghi o delle agenzie di viaggio, che consentono di rispondere in maniera del tutto automatica a questa specifica esigenza. Questi infatti, oltre a garantire il completo controllo su tutte le attività delle imprese del settore turistico-ricettivo: dalla gestione dei reparti operativi (front office, meeting, housekeeping, F&B;) a quella delle vendite, del revenue e molto altro, consentono anche di gestire in modo efficace le procedure necessarie per l'annullamento della prenotazione di soggiorno a causa dell'epidemia Covid-19, con successiva emissione del voucher di pari importo da utilizzare entro un anno dall'emissione.

Clicca qui per conoscere ulteriori dettagli.


Condividi la News