News

Contanti solo sotto i 2.000 euro

Dal primo luglio nuove disposizioni in entrata per gli esercenti

A partire dal prossimo primo luglio non sarà più possibile effettuare pagamenti in contanti per somme di denaro superiori ai 2.000 euro.

Questa nuova disposizione si inserisce nel contesto delle già numerose misure messe in campo dallo Stato per ridurre evasione fiscale, riciclaggio e corruzione. L’effetto diretto che questa novità comporta è una forte incentivazione all’adozione di dispositivi POS.

I POS garantiscono infatti una maggiore sicurezza nella ricezione dei pagamenti consentendo, da un lato, di tenere traccia di tutti gli spostamenti di denaro in maniera chiara e sicura e, dall’altro, di ampliare le opportunità di vendita e di business degli esercenti.

Diverse le soluzioni che i professionisti hanno a disposizione per adeguarsi in maniera rapida al cambiamento e tornare a cavalcare il processo di digital transformation.

Tra tutte, innovativo e particolarmente pratico il mobile POS di NEXI. Un prodotto pensato soprattutto per i pagamenti in mobilità (ambulanti, artigiani a domicilio ecc…) ma utilizzabile anche dai professionisti, che permette di collegare lo smartphone al POS via bluetooth, gestire i pagamenti tramite app e inviare le ricevute via email. Ulteriore vantaggio per gli operatori della ristorazione l’integrazione del terminale di NEXI con tutte le app sviluppate da Zucchetti a completamento delle proprie soluzioni gestionali per bar, pizzerie, ristoranti e professionisti del food & beverage: Zmenu, Zdinner, PosMaster 3, RistoQuick e Il Conto.

Il prodotto è leggero e portatile, può essere portato ovunque ed è abilitato per il “pay-by-link”, una funzione che consente di incassare pagamenti a distanza, particolarmente indicata per le consegne a domicilio.


Condividi la News